Stagione 2

Nannoni...la Toscana superalcolica!

Nannoni...la Toscana superalcolica!

Gioacchino dette origine alla “grappa di fattoria”, ovvero un nuovo rapporto fra la distilleria ed i vignaioli; ad ogni azienda veniva riconsegnata la grappa ottenuta esclusivamente dalle proprie vinacce fresche, immediatamente distillate.

Questo in una regione dove non c'era ancora cultura e cura  delle vinacce. E la distilleria ha continuato a vivere non grazie ad un succedersi generazionale, ma per "elezione": quello che poi sarebbe diventato il mio Maestro, ha individuato in me, allora liceale, il suo discepolo.

Così siamo passati, senza soluzioni di continuità, dal fondatore, Maestro Distillatore Gioacchino Nannoni a Priscilla Occhipinti, dal "mago tra gli alambicchi", alla "Granduchessa della Toscana Superalcolica".

E nelle campagne di Paganico dai primi anni ‘70 si è tramandata l’arte del “bere sano”.

Tale importante innovazione ed il costante progresso e soddisfazione nei risultati, continuano ad invogliare i vitivinicoltori a curare e selezionare le partite di vinaccia, premiandoli con distillati unici, perpetuando così oltre al successo di mercato dei loro prodotti la fama nel mondo della nostra distilleria.

Nannoni

Grappa Acquavite Brunello Moscato Traminer
Descrizione: 

La distilleria Nannoni, al contrario delle più antiche dinastie di distillatori, è nata dalla felice intuizione di Gioacchino che dette origine alla “grappa di fattoria”, ovvero un nuovo rapporto fra la distilleria ed i vignaioli; ad ogni azienda veniva riconsegnata la grappa ottenuta esclusivamente dalle proprie vinacce fresche, immediatamente distillate.

Questo in una regione dove non c'era ancora cultura e cura   delle vinacce. E la distilleria ha continuato a vivere non grazie ad un succedersi generazionale, ma per "elezione": quello che poi sarebbe diventato il mio Maestro, ha individuato in me, allora liceale, il suo discepolo.

Così siamo passati, senza soluzioni di continuità, dal fondatore, Maestro Distillatore Gioacchino Nannoni a Priscilla Occhipinti, dal "mago tra gli alambicchi", alla "Granduchessa della Toscana Superalcolica".

E nelle campagne di Paganico dai primi anni ‘70 si è tramandata l’arte del “bere sano”.

Tale importante innovazione ed il costante progresso e soddisfazione nei risultati, continuano ad invogliare i vitivinicoltori a curare e selezionare le partite di vinaccia, premiandoli con distillati unici, perpetuando così oltre al successo di mercato dei loro prodotti la fama nel mondo della nostra distilleria.

Telefono: 
Contatto aziendale: 
Priscilla Occhipinti
Anno di fondazione: 
1973
Conduzione Agronomica: 
Priscilla Occhipinti
N° bottiglie prodotte: 
80.000
Servizi offerti: 
Vendita diretta
Visita su prenotazione
Ospitalità
Viticoltura: 
Tradizionale
Contatti: 

Via del Quadrone 135

Paganico (GR)

Iscriviti al podcast